You are here: Home > Abbigliamento, Atelier, Danza di Carattere > Abbigliamento per la lezione di Danza di Carattere

Abbigliamento per la lezione di Danza di Carattere

Foto a pagina intera_page_1Per quanto riguarda l’abbigliamento per la lezione si consiglia di usare il body e i collant per le femmine e l’accademico e la maglietta per i maschi come prevede anche la tecnica classica.

I colori del body e dell’accademico sono a scelta del maestro.

Due accessori caratteristici sono le scarpe con il tacco e, per le femmine, la gonna.

 

Le scarpe

Devono essere comode, fatte di tela oppure di pelle con il tacco da 2 cm per le principianti e fino a 3,5 – 4 cm per le allieve più grandi. Per i maschi vanno bene gli stivali con un tacchetto da 1 cm oppure la scarpa bassa con i lacci, sempre con il tacco basso.

All’inizio si consiglia di usare le scarpe di tela con il tacco basso per evitare le sgradevoli distorsioni  alle caviglie. Le scarpe di tela sono più morbide e dopo alcune lezioni diventano flessibili e seguono perfettamente il piede nelle posizioni stesa e flex.

Il loro punto debole è la poca durata perche la tela si consuma più rapidamente della pelle. Per le allieve più giovani è comunque una soluzione, perché il piede a quella età è in continua crescita.

Le allieve più grandi possono usare le scarpe di pelle. Scegliendo il modello in pelle bisogna porre  attenzione alla suola della scarpa che deve essere molto flessibile, per conferire libertà di movimento al piede. La suola in pelle morbida (scamosciata) è l’ideale per questo scopo.

Il modello deve avere un cinturino per evitare che durante il movimento la scarpa scappi dal piede. Se il modello non ha il cinturino si consiglia di attaccare un elastico che passi sopra il collo del piede, abbastanza largo perché non risulti fastidioso ma tenga bene la scarpa. Il colore delle scarpe è sempre a scelta del maestro: in produzione si trovano scarpe nere, bianche, rosse, beige.

 

La gonna

La gonna nella tecnica di carattere è importante dal punto di vista estetico e funzionale. Le prese della gonna e i movimenti con essa possono dare la particolarità alle danze ed esercizi in diversi caratteri.

Si usano due tipi di gonne: corta e lunga.

86

 

 

 

 

La gonna lunga è abbastanza larga al fondo e arriva fino alle caviglie. Si utilizza per imparare i movimenti in caratteri che prevedono questo tipo di lunghezza come spagnolo, messicano, gitano, russo, ecc. La gonna lunga serve per lo studio al terzo e quarto anni.

 

 

46

 

 

 

La gonna corta può essere di due modelli diversi:

- La gonna larga (cosi detto le solei oppure il doppio solei) che arriva appena sotto il ginocchio con il raggio costante per tutto il cerchio.

- La gonna doppio solei fatta a pareo, con la chiusura dietro. Questo modello è più alto davanti (circa 5 cm sopra il ginocchio) e più basso dietro (circa 5 cm sotto il ginocchio). La gonna ha la coda dietro. Questo modello dà la possibilità al maestro di vedere e quindi poter controllare soprattutto il lavoro delle ginocchia.

La stoffa per le gonne corte deve essere abbastanza leggera. Si consiglia di usare il tessuto trasparente, come lo chiffon, sempre per dare la possibilità al maestro di vedere e quindi poter controllare il movimento e il lavoro dei muscoli degli arti e del bacino.

Normalmente le gonne di carattere sono di colore nero: questo colore certamente non è obbligatorio e può essere cambiato a scelta del maestro.

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: , , , , , , , ,

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

Leave a Reply